La settimana in cui l’acquisto di Bitcoin da parte di Tesla

La settimana in cui l’acquisto di Bitcoin da parte di Tesla ha mandato BTC a quasi 50K$: L’aggiornamento settimanale del mercato delle criptovalute

Pochi giorni fa, una delle più grandi aziende pubbliche del mondo, Tesla, ha rivelato un enorme acquisto di bitcoin da 1,5 miliardi di dollari, che ha mandato il prezzo a poco meno di 50K$.

Dire che l’ultima settimana è stata interessante nel mercato delle criptovalute sarebbe un enorme eufemismo. Bitcoin ha quasi raggiunto $50K, Ethereum ha superato i $1800, BNB ha raggiunto un picco di circa $150 – questi sono solo alcuni dei punti salienti.

Per cominciare, pochi giorni fa, Bitcoin ha ricevuto forse quello che potrebbe essere considerato come il suo maggiore appoggio negli ultimi anni – Tesla ha rivelato un acquisto di Bitcoin Pro del valore di 1,5 miliardi di dollari a gennaio. Proprio così – una delle più grandi aziende pubbliche del mondo ha allocato circa il 15% della sua liquidità netta in Bitcoin.

Inutile dire che questo ha mandato la criptovaluta primaria per i cieli, poiché il suo prezzo è salito da circa 39.000 a 48.000 dollari in un giorno. Dopo quella che molti consideravano una sana correzione e un tuffo sotto i 44.000 dollari, il Bitcoin ha segnato un nuovo massimo storico, che attualmente si trova esattamente a 49.000,00 dollari su Bitstamp. A questo punto, sembra una questione di tempo prima che venga superato.

Anche le altcoins hanno avuto una grande settimana. Ethereum è attualmente scambiato ben oltre 1.800 dollari, e sta anche dipingendo nuovi massimi giornalieri. Il mercato DeFi sta esplodendo con il valore totale bloccato in vari protocolli DeFi per raggiungere i 40 miliardi di dollari.

Vale anche la pena notare che Binance Smart Chain (BSC) sta anche prendendo velocità con alcuni progetti in cima ai misuratori di interesse, come PancakeSwap – un’alternativa Uniswap per BSC, che ha già superato SushiSwap in termini di capitalizzazione di mercato totale.

In ogni caso, la settimana è stata particolarmente positiva in termini di sviluppi. La più antica banca degli Stati Uniti, BNY Mellon, ha annunciato che avrebbe custodito Bitcoin e altre criptovalute per i suoi clienti istituzionali. Un altro importante processore di pagamento, Mastercard, si è unito a Visa e ha detto che avrebbe potenzialmente integrato le criptovalute nella sua rete di commercianti.

Tutto sommato, gli ultimi sette giorni sono stati emozionanti, e rimane molto interessante vedere cosa accadrà in seguito.

Dati di mercato

  • Market Cap: $1468B | 24H Vol: 201B | BTC Dominance: 60.3%
  • BTC: $47,673 (+26.71%) | ETH: $1,847 (+8.47%) | XRP: $0.571 (+32.15%)

 

Tesla ha comprato 1,5 miliardi di dollari di Bitcoin – BTC schizza verso un nuovo ATH. Tesla, una delle più grandi aziende del mondo, guidata dall’uomo più ricco del mondo, Elon Musk, ha comprato 1,5 miliardi di dollari di BTC a gennaio. Questo è diventato chiaro in un deposito SEC depositato pochi giorni fa, dove la società ha anche rivelato che potrebbe iniziare ad accettare bitcoin per i suoi prodotti.

La più antica banca americana BNY Mellon per custodire Bitcoin per i suoi clienti istituzionali. La più antica banca degli Stati Uniti, BNY Mellon, ha annunciato che custodirà Bitcoin e altre criptovalute per conto dei suoi clienti istituzionali. BNY Mellon diventa l’ultima banca a farlo in quanto la domanda di BTC da parte delle istituzioni è in aumento.

Mastercard supporterà alcuni asset di criptovalute direttamente sulla sua rete nel 2021. Una delle principali società di elaborazione dei pagamenti al mondo, Mastercard, ha rivelato che integrerà le criptovalute direttamente nella sua rete di commercianti nel 2021. Questo arriva poco dopo che la più grande azienda del settore, Visa, ha annunciato la stessa cosa.

La domanda istituzionale di Bitcoin accelera nel 2021, dice il CEO di Grayscale. Secondo il CEO del più grande asset manager di criptovalute del mondo, Grayscale, l’interesse istituzionale in Bitcoin sta accelerando nel 2021. Ha anche detto che la narrativa si è spostata dal „perché“ al „perché no“ quando si tratta di investire in BTC.

Ethereum 2.0 Staking raggiunge la pietra miliare 3M ETH vale 5,4 miliardi di dollari. L’importo totale delle puntate di ETH sulla blockchain di Ethereum 2.0 ha ora superato i tre milioni. Ci sono oltre 84.000 validatori attivi e quasi 9.000 in attesa, e la catena sembra progredire in modo impressionante.

Gamer sborsa 1,5 milioni di dollari per una proprietà virtuale, stabilisce un nuovo record di vendita NFT. La frenesia intorno ai token non fungibili continua con piena forza. In una vendita sbalorditiva, qualcuno ha pagato oltre 1,5 milioni di dollari per un immobile virtuale. L’utente ha acquistato 9 appezzamenti di terreno virtuale Genesis sulla piattaforma di gioco alimentata dalla blockchain.